Quand’è l’eclissi di luna?

L’eclisse lunare è un fenomeno non molto frequente e (forse) per questo sempre atteso con curiosità e stupore, in quanto suggestivo e un po’ mistico, come quasi tutti gli avvenimenti lunari.
Quand’è l’eclissi di luna? Quando avremo la prossima eclissi lunare?

In questo articolo impareremo anzitutto a riconoscere i vari tipi di eclissi lunari che si possono verificare, il calendario delle eclissi nei prossimi anni, e un accenno al fenomeno gemello, ovvero l’eclissi solare.

Quando si ha l’eclissi di luna?

Partiamo dalla definizione: l’eclissi di luna è un fenomeno per il quale la luna si oscura del tutto (eclissi totale) o parzialmente (eclissi parziale), perchè passa attraverso la lunga ombra generata dalla terra illuminata dal sole.
Perchè si verifichi questa situazione ci deve essere un preciso allineamento tra SOLE-TERRA-LUNA, in quest’ordine, situazione che corrisponde alla fase di luna piena.

quando è l'eclissi di luna?

Come si può vedere dall’immagine, in condizioni di eclissi la terra genera un cono d’ombra completa centrale, e due zone di penombra laterali.

Da questa situazione nascono le 3 tipologie di eclissi lunari:

  1. Eclissi totale di luna: si ha quando la luna di immerge completamente nel cono d’ombra proiettato dalla terra nello spazio.
    Questo fenomeno può avere durate diverse a seconda della traiettoria lunare, ed al massimo può durare 3 ore e mezza circa.
    C’è da precisare che – vista dalla terra – la luna con scompare mai totalmente durante l’eclissi in quanto una piccola quantità di luce rimane presente in quanto rifratta dall’atmosfera, e questo genera la tipica colorazione rosso cupo o tendente al grigio che a volte la luna assume durante l’eclissi.
  2. Eclissi di luna parziale: si ha quando la luna passa solo con una sua porzione nel cono d’ombra totale proiettato dalla terra illuminata dal sole. Di conseguenza si ha una copertura parziale della luna, che apparirà divisa in due, una parte buia e una parte normalmente illuminata. L’eclissi totale è in genere preceduta e susseguita da fasi di eclissi parziali, nella traiettoria di ingresso e uscita dal cono d’ombra.
  3. Eclissi di luna di penombra: come suggerito dal nome si ha quanto la luna non passa per il cono d’ombra totale, ma solo per quelli di penombra generati dalla terra quando illuminata dal sole. In questi casi il calo di luminosità della luna sarà molto blando, a volte non percepibile, a volte leggermente percepibile ad occhio nudo. Talvolta alcune tecniche fotografiche e di osservazione possono aiutare a percepire meglio il fenomeno, con opportune attrezzature.

Dal momento che i moti della terra, della luna e del sole sono prevedibili con buona precisione, è possibile conoscere anticipatamente quando sara la prossima eclissi lunare, sia essa completa, parziale o di penombra.

Eclissi visibili e non visibili


Il moto rotatorio della terra, rende alcune eclissi visibili ed altre non visibili a seconda del luogo di osservazione considerato.
Prendiamo come riferimento l’Italia, a seconda del moto di rotazione della terra, può essere che una situazione di eclissi non sia visibile in quanto essa si verifica in un momento nel quale la nostra penisola è rivolta nella parte opposta a quella dell’eclissi. Altre volte invece possiamo avere una visualizzazione completa o parziale dell’evento, ad orari diversi, sempre in funzione del moto terrestre.

Quando sarà la prossima eclissi lunare? Il calendario

Nella seguente tabella dettagliata, potete vedere quando avremo le prossime eclissi di luna, fino al 2022.
La tabella è stata ripresa dalla pagina di wikipedia relativa alle eclissi lunari.

Data Massima oscurazione /
Tipo di eclissi
31 gennaio 2018 13:30/totale (non visibile)
27 luglio 2018 20:21/totale
21 gennaio 2019 05:10/totale
16 luglio 2019 21:31/parziale
10 gennaio 2020 19:10/penombra-parziale
5 giugno 2020 19:25/penombra-parziale
5 luglio 2020 04:30/penombra-parziale
30 novembre 2020 09:43/penombra-parziale (non visibile)
26 maggio 2021 11:16/totale (non visibile)
19 novembre 2021 09:03/totale (non visibile)
16 maggio 2022 04:11/totale
8 novembre 2022 10:59/totale (non visibile)

Come osservare le eclissi lunari

  • La prima cosa da considerare è che, per definizione, l’eclissi lunare è visibile solo a tarda notte, in quanto il nostro punto di osservazione sarà nella parte di terra opposta rispetto all’illuminazione solare. Quindi dovrei stare sveglio fino a tardi.
  • Il cielo deve essere limpido e sgombro da nubi, nebbie e quant’altro possa coprire la vista.
  • L’eclissi lunare può essere tranquillamente osservata ad occhio nudo, in quanto non si sta guardando direttamente la luce del sole, ma solo la sua rifrazione sulla superficie lunare. Per cui non occorrono filtri e7o precauzioni particolari.
  • Usa un binocolo/telescopio per avere un’osservazione migliore del fenomeno, ingrandita o più dettagliata.

Come prepararsi alla prossima eclissi lunare

  1. Informati e scopri quando sarà la prossima eclissi lunare, con tipologia e orari
  2. Qualche giorno prima consulta il meteo del tuo punto di osservazione per capire se avrai possibilità o meno di goderti lo spettacolo. Altrimenti puoi valutare di spostarti in zone/città con condizioni meteo migliori.
  3. Trova un buon punto di osservazione. Possibilmente buio, per godere al meglio il panorama. Ispeziona prima il luogo di osservazione, per essere sicuro di non avere alcun tipo di imprevisto
  4. Copriti bene, l’eclissi è sempre in piena notte, e anche d’estate l’umidità può essere fastidiosa visto che dovrete stare fermi in adorazione.

Le eclissi solari

L’eclisse solare è il fenomeno “gemello”, per il quale è la luna, interposta tra terra e sole in una particolare configurazione, a generare un cono d’ombra nella terra, con la classica situazione di oscurità.
E’ un fenomeno molto raro (sicuramente più raro delle eclissi di luna), e lo trattiamo in modo approfondito su questo articolo dedicato all’eclissi solare.

Leave a Reply

css.php